IRCCS CROB

XXXVII Congresso Nazionale della Società Italia di Citometria patrocinato dall’Irccs Crob

Pubblicato il 30/05/2019

Il presidente della Società è il dirigente medico dell’ematologia Giovanni D’Arena.

locandina

Rionero in Vulture 30/05/2019 - Si sta svolgendo a Paestum il XXXVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Citometria, il cui presidente, dal 2017, è il dirigente medico della unità operativa di ematologia dell’Irccs Crob Giovanni D’Arena. Questo tradizionale appuntamento, in corso dal 28 al 31 maggio, è patrocinato dall’Irccs Crob e vede la partecipazione dei maggiori esperti del settore sia nel campo della diagnostica che in quello della ricerca, nella veste di docenti, e di numerosi medici, biologi e tecnici, la maggior parte giovani, nella veste di discenti. Il congresso è stato aperto dal dottor D’Arena e dalla lettura magistrale del professore Andrea Bacigalupo, pioniere e luminare del trapianto di midollo osseo in Italia. Durante il congresso sarà presentato il volume fresco di pubblicazione “Diagnostica citometrica delle neoplasie dei linfociti maturi” scritto da D’Arena. Questo testo, scritto per gli operatori, per quelli che “guidano la macchina”, come afferma nella sua prefazione il professore Giovanni Pizzolo dell’Università di Verona, è stato concepito come un’agile guida che aiuta a districarsi nella diagnosi, non sempre agevole, delle patologie linfoproliferative croniche ed è dedicato alla memoria del professore Luigi Del Vecchio, di recente scomparso, uno dei massimi esperti di tale tecnica. Un maestro per tanti citometristi e tutor dei giovani ricercatori del Crob. A lui è stato dedicato anche il premio studio Gic 2019 che è stato vinto dalla ricercatrice del Crob Ilaria Laurenzana con uno studio sulla capacità delle cellule di leucemia mieloide acuta di alterare la normale emopoiesi attraverso il rilascio di vescicole extracellulari. Il Crob è presente anche nel comitato scientifico dell’evento con il direttore del dipartimento interaziendale di ematologia della Basilicata Pellegrino Musto. Nel dettaglio, la prima giornata del congresso è stata dedicata a corsi di aggiornamento sulla citometria e le sue principali applicazioni nei vari ambiti, dalla diagnostica oncoematologica al controllo dei prodotti alimentari. La citometria è la misura delle caratteristiche delle cellule. Le variabili che possono essere misurate mediante metodi citometrici includono la dimensione delle cellule, il conteggio delle cellule, la morfologia, il ciclo cellulare, il dna e la presenza o meno di specifiche proteine. Nelle sessioni successive, saranno affrontati tutti gli aspetti più innovativi della citometria e delle sue principali applicazioni, in particolare per quel che concerne il suo ruolo rilevante nella diagnostica delle patologie ematologiche, nello studio della malattia minima residua e delle cellule staminali per il trapianto di midollo.