Attivo il nuovo servizio gratuito di video interpretariato in lingua dei segni Italiana

Pubblicato il 24/07/2017
img 1

Servizio di video-interpretariato per la comunicazione in LIS (Lingua dei segni italiana)


Dal 26 giugno 2017 è attivo il servizio gratuito di video-interpretariato che semplifica l’accessibilità ai servizi dell’Istituto, abbatte le barriere e permette all'IRCCS CROB di comunicare in videochiamata, tramite tablet o pc, in modo professionale, con cittadini sordi che usano la LIS.
DOVE USARE IL SERVIZIO: è attivo mediante l'ausilio di tablet e notebook nei Poliambulatori, nei Servizi diagnostici e terapeutici e nei reparti dell’IRCCS CROB;
QUANDO USARE IL SERVIZIO: è operativo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00;
PERCHE' USARE IL SERVIZIO: per facilitare la comunicazione durante le visite mediche, allo sportello CUP ed in tutti gli altri servizi dell’IRCCS CROB;
COME USARE IL SERVIZIO: sono previste due modalità come di seguito esplicitato:
- in "modalità programmata", prenotando l'accesso al servizio LIS tramite:
 WhatsApp inviando un messaggio o un video-messaggio LIS al numero 392/9633074;
 email all’indirizzo lis@crob.it indicando il giorno, l’ora e la prestazione da effettuare;
 contatto telefonico da parte di un familiare o assistente al numero 0972.726.717;
- in "modalità diretta o in tempo reale" (in base alle necessità cliniche facendo riferimento al personale medico o infermieristico dell’Istituto o all’Ufficio URP);
COME RICHIEDERE INFORMAZIONI: contatta la Direzione Sanitaria al numero 0972.726.717 o manda un video in LIS al numero 392/9633074 o invia un email all’indirizzo lis@crob.it.
 

Guarda le foto della presentazione

 

E’ attivo da questa mattina presso l’Irccs Crob il servizio di video interpretariato in lingua italiana dei segni dedicato alle persone sorde. Il progetto è stato promosso a livello regionale dal consigliere Michele Napoli e fa parte del percorso per una sanità inclusiva ed accessibile, adottato dal governatore Marcello Pittella, che vede la Regione Basilicata come la prima regione italiana a garantire l’interpretariato in lingua dei segni in tutte le strutture sanitarie pubbliche. Il servizio è gratuito ed è effettuato in collaborazione con la società Veasyt srl, uno spin-off dell'Università Ca'Foscari di Venezia e si avvale interpreti provenienti da tutta Italia, e in particolare tra i migliori interpreti di lis della Regione Basilicata. Il servizio è di facile applicazione ed è attivo attraverso tablet e notebook nei poliambulatori, nei servizi diagnostici e terapeutici e nei reparti dell’Istituto, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 17. Sono previste due modalità di utilizzo. La prima è la modalità programmata, prenotando l’accesso tramite WhatsApp inviando un messaggio o un video messaggio Lis al numero 392/9633074, o tramite email all’indirizzo lis@crob.it indicando il giorno, l’ora e la prestazione da effettuare, oppure tramite contatto telefonico da parte di un familiare o assistente al numero dell’Irccs Crob 0972/726717. La seconda modalità di utilizzo del servizio è quella diretta, in tempo reale, da attivare in base alle necessità cliniche rivolgendosi al personale medico o infermieristico dell’Istituto. Tutte le informazioni sono presenti sul sito dell’Istituto www.crob.it e sulla pagina fb ufficiale.
Come sottolineato dal direttore generale Giuseppe Nicolò Cugno “il presidente Pittella ci ha messo a disposizione uno strumento fondamentale per migliorare i processi di umanizzazione delle cure. In particolare all’Irccs Crob il servizio potrà contare sull’affiancamento, oltre che dell’interprete, anche dello psicologo per una presa in carico totale del paziente a partire dall’aspetto emozionale”. “E’ un primo passo importante” ha evidenziato Il consigliere regionale Michele Napoli che ha sottolineato la disponibilità del presidente della Regione ad agire in tal senso. “Si tratta di un progetto pilota e la Basilicata è la prima Regione a garantire questo servizio su tutto il territorio, una Regione che sa anticipare le esigenze”.
Durante la presentazione del progetto tutti gli interventi sono stati tradotti in lingua italiana dei segni tramite video conferenza.


Ufficio Stampa Irccs Crob
 

 

 

Si terrà mercoledì 26 luglio alle ore 10 nell’auditorium Cervellino dell’Irccs Crob la presentazione del nuovo servizio di video interpretariato in lingua italiana dei segni dedicato alle persone sorde. Il video interpretariato è offerto gratuitamente dall’Istituto e la procedura viene attivata dal personale sanitario. In questo modo al momento di prenotazione della visita da parte di un paziente sordo, è prenotato contemporaneamente anche un interprete lis che il giorno e all’orario stabilito sarà disponibile online tramite webcam e monitor del pc. La persona sorda non dovrà quindi preoccuparsi di chiamare un interprete e di portarlo con sé perché se ne occuperà direttamente l’ospedale al momento della prenotazione della visita medica.
Il servizio di video interpretariato fa parte del progetto regionale per una sanità inclusiva ed accessibile, presentato il 29 maggio scorso dal presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella, che vede la Regione Basilicata come la prima regione italiana a garantire l’interpretariato in lingua dei segni in tutte le strutture sanitarie pubbliche. Come previsto dal progetto regionale il servizio è effettuato in collaborazione con la società Veasyt srl, uno spin-off dell'Università Ca' Foscari di Venezia nato nel 2012 per valorizzare le competenze del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati nell’ambito dell’accessibilità linguistica e sensoriale. Nella collaborazione con l’Irccs Crob la società Veasyt Live, al fine di garantire professionalità e competenza, si occuperà di mettere a disposizione online i propri interpreti provenienti da tutta Italia, e in particolare tra i migliori interpreti di lis della Regione Basilicata, che collegati in remoto risponderanno alle video chiamate.
Nel corso della conferenza stampa di approfondimento, prevista per mercoledì mattina, saranno presenti il direttore generale Irccs Crob Giuseppe Nicolò Cugno, il responsabile progetto Veasyt Basilicata Rocco Roma e il consigliere regionale Michele Napoli promotore del progetto regionale.

Ufficio Stampa Irccs Crob