Riprende l’attività di chirurgia laparoscopica del colon retto

Pubblicato il 19/06/2020

Brillante il decorso dei primi 3 pazienti operati dal dott. Dario Scala

dott Scala

Rionero in Vulture 19/06/2020 – E’ ripresa all’Irccs Crob l’attività di chirurgia laparoscopica del colon retto. Con l’arrivo del nuovo direttore della struttura complessa di chirurgia oncologica addominale, dott. Dario Scala, sono già tre i pazienti sottoposti alla procedura chirurgica mini invasiva. “Abbiamo iniziato ad eseguire i primi interventi in chirurgia laparoscopica per il trattamento dei tumori del colon retto” spiega Scala che prosegue “i primi tre pazienti su cui siamo intervenuti questa settimana, hanno avuto un brillante decorso post operatorio, con una precoce ripresa delle condizioni cliniche, dell’alimentazione e della fisiologia intestinale cui è seguita una dimissione rapida. Insieme alla mia equipe, ci avvaliamo delle più innovative tecnologie chirurgiche”. L’approccio laparoscopico consente di accelerare la ripresa post-operatoria e di ridurre i costi socio-sanitari associati all’intervento chirurgico. Un intervento in chirurgia laparoscopica comporta una ferita meno estesa e una conseguente diminuzione del dolore post-operatorio, una riduzione dei traumi nella zona intestinale e un ripristino più rapido della canalizzazione. Inoltre, l’intervento in laparoscopia consente una riduzione delle complicanze post-operatorie, una degenza più breve e un rapido ritorno del paziente alle proprie attività. “La mini invasività chirurgica unita all’applicazione di protocolli di accelerata ripresa post intervento (ERAS), che prevedono l’immediata mobilizzazione, la precoce ripresa dell’alimentazione, il controllo del dolore post operatorio, la precoce rimozione di cateteri e drenaggi, hanno contribuito all’esito favorevole e rapido delle degenze” conclude Scala.